Il colloquio: uno spazio per se stessi 

Lo spazio dedicato a condividere un problema aiuta a condividerne anche il peso

E' uno degli strumenti che viene utilizzato nella relazione di aiuto, può essere individuale ma anche coinvolgere più persone.

Il colloquio si può anche definire come quello spazio dove il consulente (cioè chi ascolta e conduce il colloquio) e il cliente (chi sente disagio e cerca risposte) si influenzano vicendevolmente e mettono in gioco i loro vissuti e le loro emozioni.

Lo scopo del colloquio deve essere chiaro, può essere di conoscenza, di lavoro, di orientamento, si sostegno, motivazionale, psicologico-clinico o diagnostico. La competenza del Consulente Emotivo solitamente non rientra nel campo psicologico e diagnostico a meno che non ci sia una formazione specifica da parte del consulente.

Il consulente usa la competenza emozionale per aiutare il cliente a fare chiarezza rispetto alle proprie emozioni, a esprimerle rispetto ad un determinato evento; questo passaggio è fondamentale per il cliente perché aiuta a fare chiarezza dentro di sé. A volte solo il fatto di sentirsi accolti produce un effetto benefico, altre volte invece c'è bisogno di lasciare finalmente andare queste tensioni e liberarsi dal peso di storie e vissuti che lo opprimono.



Per il consulente il colloquio è un fondamentale momento di raccolta delle informazioni, le motivazioni che spingono una persona a chiedere aiuto sono diversificate e a volte sono molto nascoste.

Il tempo necessario a svolgere un colloquio si aggira solitamente intorno ai 40-45 minuti ma è solo indicativo perché esso può variare in base allo spessore del tema trattato, alla necessità di diluire in più incontri.

Mediamente, ogni incontro è diviso in tre fasi:
- Fase iniziale: conoscenza e accoglimento (5 - 10 minuti);
- Fase centrale: parlare del problema (circa 30 minuti), qui si entra nel problema e lo si guarda in un contesto protetto con l'aiuto del consulente;
- Fase conclusiva: (5 - 10 minuti), in questo momento si cerca di trovare gli aspetti positivi e utili e si cerca di chiudere la consulenza.

Lo spazio per il colloquio dipende dal consulente, può esserci un ufficio dedito o uno spazio ricavato in strutture di vario genere (scuole, associazioni) che dedicano delle stanze a questo tipo di attività.






Approfondimenti

Contattaci

Ogni situazione è diversa, e richiede soluzioni personalizzate.
Inviaci le tue richieste e valuteremo insieme a te il miglior percorso da proporti.

Download

I materiali resi disponibili a tutti i visitatori del sito comprendono: dispense, volantini, locandine, articoli, libri ma anche registrazioni, immagini, powerpoint.


Ricerca